CAVALCATA DI SAN GIUSEPPE

CAVALCATA DI SAN GIUSEPPE

“La Cavalcata di San Giuseppe” è una festa che ricorre ogni anno intorno al 19 marzo (o il sabato successivo) e vuole rievocare la fuga in Egitto di Giuseppe e Maria dopo l’editto di Erode. Dalla Chiesa di San Giuseppe parte una processione di cavalli e cavalieri per le vie della città di Scicli. Figuranti che rappresentano San Giuseppe e la Vergine Maria guidano il corteo che passa nei vari quartieri in cui vengono allestiti dei falò, ovvero dei fuochi detti pagghiari, dove i cavalieri e la gente che segue la cavalcata accende dei fasci di stoppie dette ciaccàre. I cavalli sono bardati con manti di violacciocche (bàlicu) e gigli selvatici (spatulidda) composti a modo (nelle settimane precedenti) per rappresentare scene religiose o simboli della città (leone rampante, stemma, San Giuseppe, Gesù, la croce…). Campanacci, sonagli, testiere ed altri ornamenti completano poi le bardature.
La domenica pomeriggio la processione si fonde a quella religiosa di San Giuseppe. La sera infine, sul sagrato della chiesa di San Giuseppe, alla presenza di cavalli e cavalieri, si svolge la Cena, tradizionale asta di beneficenza che raccogliere offerte per la parrocchia e i poveri. Alla fine di quest’ultima vengono poi premiati i migliori manti infiorati.

wordpress theme by initheme.com

© Discovery Montalbano 2017. All Rights Reserved

Translate »